SCARICA l’album gratuitamente da PUNK4FREE.ORG

punk4free_banner_01

LUCIDA FOLLIA – Oltre l’orizzonte degli eventi

hardcore | roma @ italy
*pagina in lavorazione

id: coyo13
year: 2005
format: cd
DIY CONSPIRACY: Choices of your Own, epidemic records, rebound action recs, cris core, psycho baby, rolling anarky records, accidia records, fortemente indiziati records, dying diy, try it again recs, not b-movie production, piccole speranze records, nuova leva hardcore autoproduzioni

TRACKLIST:
01 - Oltre La Frontiera
02 - Lusso Negato
03 - Volto Ignoto
04 - Genocidio Culturale
05 - Gabbia Di Vetro

RECENSIONI
punk4free.org
Io sono una di quelle persone che cammina per le strade della citta' con gli auricolari perennemente nelle orecchie, cantandomela come sempre con la testa che viaggia per paranoie-pensieri-oh.calloni.tacazzu.sono.sulle.striscie.baiecaga!
E per camminare tra auto-clacson-tram-sirene ci vuole la musica giusta, o meglio, il cd giusto, e questo e' uno di quelli.
La band in questione credo proprio abbia bisogno di poche presentazioni, i Lucida Follia sono conosciuti e apprezzati da molti di noi.
Il gruppo romano attualmente e' composto da Toffolo (voce), Davide (basso), Gabe (chitarra), Ghenaz (chitarra) e Paolo (batteria).
Questo e' il loro primo lavoro e risale al lontano 2005, contiene 5 tracce alla vecchia scuola ardecore con varie influenze metaleggianti (si si credete che non esiste questo termine ma l'italiano puo' stupire), suono bello(e)potente e testi politicizzati.
Si parte con "Oltre la follia", "spe-cchio che riflette spe-cchio che riflette - l'essenza della civilta'" questo testo ti entra in testa senza possibilita' di cacciarlo fuori.
Con "Lusso negato" si inizia a cambiare un po' il sound e nell'inizio di "Volto ignoto" si sente ben bene l'influenza metal.
"Genocidio culturale" e "Gabbia di vetro" sono le ultime due tracce, che chiudono questo lavoro.
La sensazione che ti rimane alla fine e' di inquietudine e soddisfazione: inevitabilmente, a meno che non siate dei fottuti pagliacci, i testi ti fanno continuare a riflettere su cose su cui ti imparanoi sempre, e la soddisfazione sta nel fatto che e' suonato tanto bene che lo riascolti decine di volte.
Io sono tanto di parte visto che essenzialmente l'hardcore alla vecchia maniera italiano mi piace da impazzire, ma fidatevi, questo disco e' davvero da ascoltare e apprezzare.
Saludi e trigu!